Home :: News
SPETTACOLO CIRCENSE A SAN GIOVANNI VALDARNO
In previsione dell'arrivo di uno spettacolo circense a San Giovanni Valdarno l'Amministrazione Comunale sta ricevendo numerose e-mail di protesta volte ad impedirne l'attendamento, in particolare focalizzando i problemi inerenti al maltrattamento di animali, alla pubblicità abusiva, allo sporco lasciato al momento della partenza.
Riguardo al permettere o meno l'attendamento dei circhi, si ricorda che in merito vi sono leggi nazionali che non possono essere ignorate e che anzi obbligano i comuni a individuare aree in grado di ospitare gli spettacoli circensi; di conseguenza un'ordinanza comunale di divieto totale di attendamento di circhi con animali è facilmente annullabile: basta infatti che il circo faccia ricorso al TAR. Nel caso specifico del Comune di San Giovanni Valdarno, peraltro, tale area manca non essendo ancora stata individuata da quando, in adiacenza a Piazza Palermo che prima era preposta a questo, è stato realizzato il polo scolastico. Per tale motivo i circhi ultimamente ospitati, tutti di piccole dimensioni, sono stati allestiti su terreni di proprietà NON comunale. Anche la richiesta attualmente in esame riguarda solo l'autorizzazione per sostare con le roulotte a seguito del circo nell'Area di Sant'Andrea, il circo si attenderà in area privata.
Riguardo all'uso degli animali negli spettacoli, si concorda che siano da mettere delle significative restrizioni in linea con altre ordinanze comunali già in essere nel Paese, ad esempio quella del Comune di Alessandria del 29.07.2011. In ogni caso, per l'immediato, si provvederà ad avvertire l'U.O. Veterinaria dell'ASL e la Stazione di Montevarchi del Corpo Forestale dello Stato per quanto di loro competenza vogliano accertare.
Rispetto alla pubblicità abusiva verranno fatti i dovuti controlli e, per sicurezza, verranno ricordate le regole vigenti in materia al titolare dell'attività circense.
Per quanto concerne l'eventuale sporcizia lasciata al  momento della partenza del circo, la responsabilità della pulizia dell'area è sia del fruitore (il circo) che del proprietario della stessa. Quando quest'ultimo fosse il Comune (si ripete che non è questo il caso) l'ente, per tutelarsi, chiede una fidejussione e al momento della partenza del circo verifica che i luoghi siano lasciati così come sono stati trovati.
 
 
Cerca nel sito

Anno precedente Mese precedente Aprile 2019 Mese successivo Anno successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 1  2  3  4  5  6  7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Data ultimo aggiornamento: 25/01/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0