Home :: News
Report delle attività sociali anno 2012
L'assessore Bettoni, per il terzo anno consecutivo, presenta il report annuale sulle attività dei servizi sociali comunali per l'anno 2012.
In questo report si ha come obiettivo il dare evidenza ai bisogni intercettati e alle modalità di risposta che il servizio sociale ha dato in favore delle fasce più deboli della popolazione.
Il 2012 è stato un anno molto intenso per i servizi sociali, non a caso, l'Amministrazione Comunale è riuscita a mantenere sostanzialmente inalterato il livello di qualità nell'erogazione dei servizi e l'ammontare complessivo delle risorse a disposizione dei servizi sociali.
A causa delle mutate condizione economiche generali si sono affacciati ai servizi sociali anche persone e famiglie che, in una condizione normale di vita e di lavoro, non avrebbero mai avuto bisogno di sostegno da parte dell'Amministrazione Comunale.

Per poter puntualmente definire le politiche sociali e armonizzare il complesso degli interventi l'Amministrazione si è mossa in 5 direzioni:
1. Garantire un ammontare complessivo di risorse che abbia consentito di attuare politiche efficienti e efficaci nell'erogazione dei servizi alla popolazione;
2. garantire la professionalità degli operatori anche attraverso processi organizzati di formazione;
3. identificare, attraverso la ristrutturazione di alcune importanti voci di spesa, le priorità e i bisogni primari;
4. coordinarsi con le altre strutture di riferimento a livello sovracomunale ricercando le buone prassi, progettando strumenti e criteri condivisi in particolare attraverso la Conferenza zonale dei Sindaci del Valdarno;
5. costante coinvolgimento dell'associazionismo cittadino.

«E' intenzione dell'Amministrazione - ha affermato l'Assessore Bettoni - individuare ed intercettare i bisogni che emergono da questa crisi economica in atto, in particolare le richieste più importanti riguardano la casa e il lavoro. In questo senso abbiamo cercato di costruire dei progetti a sostegno delle problematiche abitative, soprattutto legate ai numerosi sfratti esecutivi per morosità, o dovuti all'impossibilità di pagare il mutuo, che si sono verificati nel corso dell'anno in particolare verso famiglie con minori e in difficoltà».

Bettoni ha poi affrontato la questione del lavoro:
«Per quanto riguarda la problematica relativa alla mancanza di posti di lavoro, non potendo attuare per problemi di "patto di stabilità" progetti diretti di tirocini formativi, l'Assessorato ha dato vita ad una serie di collaborazioni con cooperative di tipo B ed altri soggetti del volontariato che hanno costruito progetti per persone in difficoltà e con problematiche di tipo socio-terapeutico e occupazionale».

Da sottolineare, tra le molteplici problematiche, sia dal punto di vista economico-finanziario sia da quello organizzativo e procedurale, l'obbligo di inserimento di minori nelle comunità specializzate che, per l'anno 2012, ha rappresentato una spesa di ¿.143.000 nel bilancio comunale.


Un po' di numeri...

Nel corso dell'anno 2011 sono stati assistiti 25 minori vittime di maltrattamenti in famiglia e 6 sono stati invece i minori assistiti nel corso del 2012.

31 sono stati invece i bambini e ragazzi seguiti con l'Autorità Giudiziaria Minorile ordinaria nel corso del 2011.

L'utenza sociale dell'anno 2012 ha visto un totale di 562 persone assistite per euro 918.756 di costo diretto da parte dell'Amministrazione Comunale ed è così suddivisa:
anziani → 84 interventi →costo diretto euro 222.410
handicap → 65 interventi → costo diretto euro 212.045
adulti → 138 interventi → costo diretto euro 101.806
minori e famiglie → 275 → costo diretto euro 382.495

Oltre agli importi sopra indicati, al Comune di San Giovanni ricadono risorse economiche che, pur non transitando nel bilancio dell'Ente in quanto si tratta del Fondo per la Non autosufficienza che gestisce la Asl, sono destinate a n. 135 anziani residenti a San Giovanni.

Per cui possiamo affermare che nell'anno 2012 la spesa sociale lorda complessiva che ha avuto ricaduta nella Comunità di San Giovanni Valdarno è stata pari ad euro 1.371.000 .

 
                  
San Giovanni Valdarno, 1 luglio 2013
 
 
Cerca nel sito

Anno precedente Mese precedente Febbraio 2019 Mese successivo Anno successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
         1  2  3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28

Data ultimo aggiornamento: 25/01/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0