Home :: News
San Giovanni sale in cattedra. Al via il progetto di raccolta differenziata nell'Istituto Magistrale
SAN GIOVANNI VALDARNO - Amministrazione comunale, scuola e SEI Toscana insieme per sensibilizzare i ragazzi alla raccolta differenziata. Parte oggi nell'Istituto Magistrale Statale Giovanni da San Giovanni, a San Giovanni Valdarno, il progetto di differenziazione e raccolta dei rifiuti promosso dal Comune e dal gestore dei rifiuti delle province di Arezzo, Grosseto e Siena che coinvolgerà più di mille studenti. Negli ultimi giorni, l'istituto scolastico valdarnese si è dotato di contenitori in plastica riciclata destinati alla raccolta del multimateriale (plastica, alluminio, vetro) e di contenitori in cartone per la raccolta del materiale cartaceo che sono stati distribuiti in tutte e 49 le classi della scuola. I ragazzi adesso dovranno differenziare i rifiuti prodotti quotidianamente per poi conferirli all'interno degli appositi cassonetti posizionati all'esterno dell'edificio. La scorsa settimana il personale di SEI Toscana ha incontrato i rappresentanti degli studenti, i professori ed il personale amministrativo della scuola per un incontro in cui sono state spiegate le corrette modalità di conferimento dei rifiuti e tutti i vantaggi che una buona raccolta differenziata, una raccolta differenziata di qualità, può portare al territorio permettendo l'avvio al riciclo ed al recupero di tutti quei materiali altrimenti destinati alla discarica.
 
"Abbiamo trovato una grande disponibilità da parte del personale dirigente e degli alunni della scuola - afferma David Corsi, assessore all'ambiente del comune di San Giovanni -, questo ci fa ben sperare nel successo del progetto non solo dal punto di vista delle quantità raccolte ma soprattutto per il segnale educativo condiviso per una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e le corrette modalità di differenziazione. È un primo passo che proveremo a replicare in tutti gli altri plessi sperando di trovare lo stesso entusiasmo. Mi auguro che SEI Toscana divenga per noi un partner sempre più strategico ed indispensabile per ampliare i servizi ma soprattutto per educare i cittadini ad una corretta pratica di differenziazione. Solo in questo modo avremo la possibilità di perseguire gli obiettivi sfidanti che ci siamo dati".

 
 
Il personale di SEI Toscana ritirerà la carta ed il cartone ogni mercoledì mattina, mentre il multimateriale e il rifiuto indifferenziato verranno ritirati in concomitanza con gli svuotamenti previsti per i cassonetti stradali posti a fianco dell'istituto scolastico. SEI Toscana inoltre monitorerà anche i conferimenti effettuati dagli studenti, verificando quantità e qualità dei materiali gettati nei cassonetti. "Siamo felici di poter dare il nostro supporto a questo progetto -
commenta Simone Viti, presidente di SEI Toscana -, è molto importante sensibilizzare da subito gli studenti a queste tematiche. Responsabilizzare da subito al problema dei rifiuti significa infatti iniziare un processo di educazione a comportamenti consapevoli e rispettosi della natura che faranno dei nostri ragazzi dei cittadini amanti della città e del territorio in cui vivono".
 
 
Cerca nel sito

Anno precedente Mese precedente Febbraio 2019 Mese successivo Anno successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
         1  2  3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28

Data ultimo aggiornamento: 25/01/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0