Home :: Modulo sportello

OSPITALITA' CITTADINO EXTRACOMUNITARIO

Numero scheda

A1 - 04 - 29

Oggetto

Deve presentare la denuncia, nota come articolo 7 del D.lgs. 286/98, denuncia antiterrorismo, chiunque ospita, da alloggio, o cede in locazione o in uso gratuito un'abitazione di sua proprietà o in suo possesso, ad un cittadino extracomunitario.

Chiunque ospita all'interno della propria abitazione un cittadino extracomunitario, anche se minorenne, deve presentare la denuncia di ospitalità.

Area

AREA SERVIZI

Servizio

POLIZIA MUNICIPALE

Dirigente

BENUCCI SUSANNA

Responsabile

TANI MARTIN


Requisiti

CEDENTE:

Il cedente è colui che a qualsiasi titolo dispone di un qualsiasi tipo di immobile e ne concede l'uso in via esclusiva ad una terza persona. Pertanto in caso di consegna della dichiarazione firmata dal cedente/dichiarante da parte di altra persona, dovrà essere consegnata, unitamente al modulo, la fotocopia del documento d'identità del cedente/dichiarante dalla quale si evinca la corrispondenza della firma apposta sul modulo. Nel caso in cui la dichiarazione sia compilata, sottoscritta e consegnata, a nome del cedente, da un compilatore, quest'ultimo dovrà consegnare copia della delega sottoscritta dal cedente per la redazione dell'atto, unitamente a copia del documento di identità del delegante (cedente) dalla quale si evinca la corrispondenza della firma apposta sul modulo. In qualsiasi caso in cui il compilatore sia persona diversa dal cedente, dovrà essere consegnata copia del titolo giuridico che consenta al compilatore di operare in nome e per conto altrui (procura legale, curatela, etc) Per le persone giuridiche vanno indicati i dati personale del legale rappresentante.



CESSIONARIO (ospite) :

Il cessionario è colui che riceve a qualsiasi titolo l'ospitalità di un qualsiasi immobile.
Deve essere in possesso di un valido documento di identificazione, titolare di passaporto ed in regola con le norme di soggiorno.

- l'obbligo di denuncia sussiste sempre (anche nel caso di minori di 18 anni);


IMMOBILE:

Fabbricati di qualsiasi tipo e condizione e a qualunque uso adibiti: fabbricati civili, commerciali, industriali, urbani, rustici, integri, semidiroccati, in costruzione presenti sul territorio comunale. Nella descrizione dell'immobile per vani si intendono le camere, sale e studi; per accessori si intendono i bagni, ripostigli, la cucina, la cantine e garage. Non sono ammesse indicazioni generiche quali "porzione di fabbricato".


Dove Rivolgersi

PUNTO AMICO
via Rosai
orari di apertura al pubblico


Documentazione

- Modulo debitamente compilato in ogni sua parte e firmato dal cedente su ogni copia.
- Passaporto e permesso di soggiorno dell'ospite o ricevuta rinnovo permesso di soggiorno.



In caso di invio tramite posta tradizionale / fax o di presentazione della denuncia da parte di persona diversa da quella che ha firmato:

- Fotocopia di un documento di identità in corso di validità del cedente.



In caso di cessionario comunitario:

- Nessun documento.



In caso di cessionario non comunitario: (in alternativa)

- 2 copie del documento di soggiorno in corso di validità (es. permesso o carta di soggiorno) accompagnato dall'esibizione dell'originale;

- 2 copie del documento di soggiorno scaduto e della documentazione di richiesta di rinnovo, nonché del passaporto, accompagnati dall'esibizione degli originali;

- in assenza del documento di soggiorno: 2 copie del passaporto con visti di soggiorno con scadenza successiva alle 48 ore seguenti, accompagnato dall'esibizione dell'originale. La copia del passaporto deve comprendere la copertina, le pagine con i dati identificativi e le pagine recanti i visti di ingresso.



N.B.

La denuncia deve essere effettuata dal cedente entro 48 ore dalla messa a disposizione dell'immobile a favore del cessionario ovvero dal momento dell'inizio dell'ospitalità.

Non è possibile presentare la denuncia prima della data a partire dalla quale l'immobile viene messo a disposizione del cessionario ovvero prima del momento dell'inizio dell'ospitalità.

Documentazione - Allegati




Modalità Avvio

Ad istanza di parte ovvero, in caso di omissione, su iniziativa della Polizia Giudiziaria

Scadenza

Data di presentazione o di ricezione della richiesta da parte del Comune (salvo necessità di accertamenti o incompletezza/inesattezza della documentazione prodotta dall'interessato) ovvero trascorsi i termini amministrativi in caso di iniziativa della Polizia Giudiziaria a seguito di violazione.

Atto Conclusivo

Rilascio ricevuta della denuncia presentata (ovvero notifica della violazione in caso di iniziativa della Polizia Giudiziaria).


Contribuzione Utente

Nessuna

Contribuzione Utente - Allegati

Contribuzione

Nessuno

Contribuzione - Allegati




Normative

Art. 12 D.L. 59 del 23.08.1978 convertito in L. 191 del 18.05.1978;

Art. 7 D.L.GS n. 286 del 25.07.1998 e successive modifiche;

Dlgs 286 del 25.07.1998 e successive modifiche;

L. n. 689 del 24.11.1981.

Note

Le attività, obbligatorie per legge, connesse alla cessione di fabbricati (art. 12 D.L. 59 del 23/08/1978 convertito in L. 191 del 18/05/1978) così come la comunicazione di ospitalità nei confronti del cittadino straniero non comunitario (art. 7 D.LGS. 286 del 25/07/1998 e successive modifiche) rientrano fra i compiti di pubblica sicurezza delegati dalla normativa al Sindaco, quale autorità preposta.



SANZIONI:

L'omessa denuncia comporta una sanzione amministrativa pecuniaria rispettivamente:

- da Euro 160,00 a Euro 1.100,00 per la violazione a quanto previsto dall'art.7 D.LGS. 286 del 25/07/1998 (comunicazione ospitalità cittadino straniero non comunitario);

- da Euro 103,90 a Euro 1.549,00 per la violazione a quanto previsto dall'art.12 D.L. 191 del 21/03/1978 (comucazione cessione fabbricati).



INDICAZIONI PER I DATI IDENTIFICATIVI DEL FABBRICATO

SCALE E INTERNI

Il numero degli interni è unico e progressivo per ogni numero civico. Dal piano corrispondente alla porta d'ingresso principale vengono numerate con numeri arabi tutte le unità che hanno accesso diretto all'androne (corridoio, cortile, ecc.) percorrendo lo spazio da sinistra verso destra rispetto la provenienza dalla porta d'ingresso principale. Si identificano partendo a contare dal piano corrispondente alla porta d'ingresso principale dell'edificio (generalmente piano terra o rialzato) verso i piani superiori; terminati i piani superiori, qualora esistessero, si procede con i piani sotterranei o seminterrati dal primo piano sotterraneo al secondo, ecc.

Alle eventuali scale che si dovessero incontrare durante il percorso si assegna, nell'ordine da sinistra a destra, una lettera dell'alfabeto. Non va indicata alcuna lettera nel caso di scala unica.



NUMERO VANI - ACCESSORI - INGRESSI

Per numero dei vani deve intendersi il numero complessivo di stanze adibite a sala, camera e studio.

Per numero accessori deve intendersi il numero complessivo di vani adibiti a bagno, cucina, ripostiglio, cantina e autorimessa.

Per numero di ingressi deve intendersi il numero di accessi all'unità immobiliare.


torna all'elenco dei procedimenti

Cerca nel sito

Anno precedente Mese precedente Aprile 2019 Mese successivo Anno successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 1  2  3  4  5  6  7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Data ultimo aggiornamento: 25/01/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0