Home :: News
5 per 1000 per aiutare le associazioni cittadine e il Comune per le attività sociali.
L'invito dell'Amministrazione del Comune di San Giovanni Valdarno è quello di utilizzare lo strumento del 5 per mille per aiutare le associazioni cittadine e lo stesso Comune per le attività relative ai servizi sociali.

<<Devolvere il proprio 5 per mille delle imposte pagate non costa niente. - dichiara l'Assessore alle politiche sociali, Damiano Bettoni - Infatti, con la dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello unico) oppure attraverso il modello CUD, si può scegliere di donare il 5x1000. E' una firma che non aumenta le tasse, ma decide come devolvere una piccola parte dell'Irpef pagata. E' un modo - prosegue Bettoni - per sostenere in modo fattivo le associazioni sportive, le onlus che si occupano di sociale o di aiuti internazionali, oppure il proprio Comune. E' un modo per stare vicino a chi ti è vicino>>.

Se un cittadino decide di donare il suo 5x1000 dovrà riempire l'apposito spazio nel modello di dichiarazione, per donare al Comune di San Giovanni V. no occorre scrivere 00160360517 nell'apposito spazio.
 
 
L'Amministrazione comunica inoltre che hanno preso servizio i 10 lavoratori che sono percettori del trattamento straordinario di integrazione salariale, del trattamento di indennità di mobilità  e di altro sostegno al reddito compreso la cassa di integrazione in deroga. Dopo le prove di te
 
oria e pratica con relative graduatorie, dal 2 maggio sono entrati a svolgere la loro attività semestrale questi operai che contribuiranno a mantenere il decoro pubblico e a implementare la banca dati urbanistica della città. Nello specifico, questi dieci lavoratori, saranno così impiegati: quattro nel servizio "sistemazione e manutenzione del territorio comunale", quattro nel servizio "sistemazione e manutenzione degli immobili comunali " e due nel settore "sistemazione e riorganizzazione degli archivi dei servizi tecnici".

<<L'attivazione del progetto è stata possibile - ricorda il Sindaco Maurizio Viligiardi - destinando una quota delle risorse destinate al fondo speciale per la lotta alla crisi, proprio a supporto dei lavoratori in mobilità o percettori di cassa integrazione.
Una piccola,  ma rilevante azione a sostegno dei lavoratori - conclude il Sindaco - che per vari motivi si trovano in condizioni precarie. Un modo per aiutare la comunità fortemente colpita dalla pesante crisi economica e, allo stesso tempo, per sostenere le attività  dell'Amministrazione Comunale>>.   
 
San Giovanni Valdarno, 4 maggio 2012
 
 
 
 
Cerca nel sito

Anno precedente Mese precedente Luglio 2019 Mese successivo Anno successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 1  2  3  4  5  6  7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Data ultimo aggiornamento: 25/01/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0