Home :: Modulo sportello

DOMANDA DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Numero scheda

A2 - 05 - 06

Oggetto

chi risiede o lavora nel Comune di SGV può presentare la domanda per l'inserimento nella graduatoria per l'assegnazione di case popolari.

Area

AREA SERVIZI

Servizio

ERP - CASA

Dirigente

BENUCCI SUSANNA

Responsabile

RICCI PAOLO ANTONIO


Requisiti

REQUISITI SOGGETTIVI

--- Il richiedente deve avere: (in alternativa)
a - cittadinanza italiana;
b - cittadinanza dell'Unione Europea;
c - cittadinanza extracomunitaria, purché in possesso di permesso di soggiorno con validità di almeno 2 anni ed esercitare una regolare attività di lavoro subordinato o autonomo

--- Il richiedente deve: (entrambe o in alternativa)
a) avere la residenza nel Comune di San Giovanni Valdarno;
b) svolgere un'attività lavorativa esclusiva o principale nel Comune di San Giovanni Valdarno;
c) situazione reddituale non superiore alla soglia di euro.16.500,00 di valore ISEE.
d) assenza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all'estero;
e) assenza di titolarità da parte dei componenti il nucleo familiare di beni mobili registrati il cui valore complessivo sia superiore a euro 25.000,00, ad eccezione dei casi in cui tale valore risulti superiore al suddetto limite per l'accertata necessità di utilizzo di tali beni per lo svolgimento della propria attività lavorativa;
f) assenza di precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura vendita di alloggi realizzati con contributi pubblici o finanziamenti agevolati concessi per l'acquisto in qualunque forma dallo Stato, dalla Regione, dagli enti territoriali o da altri enti pubblici, con esclusione dei casi in cui l'alloggio sia inutilizzabile o perito senza dare luogo al risarcimento del danno;
g) assenza di dichiarazione di annullamento dell'assegnazione o di dichiarazione di decadenza dall'assegnazione di un alloggio ERP per i casi previsti all'articolo 35, comma 2, lettere b), c), d), e), LRT n. 96/1996, salvo che il debito conseguente a morosità sia stato estinto prima della presentazione della domanda;
h) assenza di attuale occupazione abusiva di alloggi ERP senza le autorizzazioni previste dalle disposizioni vigenti, nonché di occupazioni non autorizzate secondo quanto disposto dalla normativa in materia, nei cinque anni precedenti la presentazione della domanda.

I requisiti sono riferiti ai componenti dell'intero nucleo familiare, fatta eccezione per quanto disposto alle lettere a) e b) che si riferiscono soltanto al soggetto richiedente.
I titolari di proprietà assegnate al coniuge in sede di separazione giudiziale, ovvero i titolari pro- quota di diritti reali, se in possesso dei requisiti sopra elencati, possono partecipare al bando di concorso. In tale caso, il Comune procede all'eventuale assegnazione dell'alloggio dopo aver verificato la documentata indisponibilità della proprietà.

NUCLEO FAMILIARE
1. La domanda di partecipazione al bando di concorso è presentata da un soggetto richiedente relativamente all'intero nucleo familiare.
2. Ai fini del bando, il nucleo familiare è composto da una sola persona ovvero dai soggetti sotto indicati:
a) i coniugi non legalmente separati o le coppie more uxorio anagraficamente conviventi;
b) i figli anagraficamente conviventi;
c) i soggetti legati da vincoli di parentela o affinità, fino al terzo grado, anagraficamente conviventi;
d) i soggetti legati da vincoli affettivi ed i soggetti legati da finalità di reciproca assistenza morale e materiale, anagraficamente conviventi.
3. Ove ricorra un'esigenza di autonomia dei nuclei familiari, possono non essere inclusi nella domanda, ovvero presentare una domanda distinta, i soggetti di seguito indicati, anche se anagraficamente conviventi nell'ambito di un nucleo familiare più ampio alla data di pubblicazione del bando:
a) le coppie coniugate;
b) le coppie more uxorio anagraficamente conviventi;
c) la persona singola con figli fiscalmente a carico;
d) la persona singola giudizialmente separata, con perdita del diritto all'abitazione nella casa coniugale.
4. Altresì possono presentare domanda congiunta due o più famiglie composte ciascuna da una sola persona ultrasessantacinquenne alla data di pubblicazione del bando.


--- di non essere titolare, né il richiedente né altro componente del suo nucleo familiare, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all'estero.

6) non avere precedenti assegnazioni, per se stesso ne per altri componenti del nucleo familiare, in proprietà immediata o futura di alloggi realizzati con contributi pubblici, in qualunque forma concessi dallo Stato e da Enti pubblici, con esclusione dei casi in cui l'alloggio sia stato espropriato, sia inutilizzabile o perito senza dar luogo al risarcimento del danno

7) SITUAZIONE REDDITUALE NON SUPERIORE ALLA SOGLIA DI EURO 16.800,00 DI VALORE ISEE.


Dove Rivolgersi

PUNTO AMICO
orari


Documentazione

- Modello di Domanda
- N.1 marca da bollo da euro 16,00
- certificato dell'ASL attestante menomazioni di qualsiasi genere che comportino una diminuzione permanente della capacità lavorativa superiore a 2/3 o pari al 100%, relativamente a soggetti di età compresa fra il 18° ed il 65° anno di età alla data di pubblicazione del bando;
- certificato dell'ASL attestante l'invalidità dei soggetti che non abbiano compiuto il 18° anno di età alla data di pubblicazione del bando ovvero l'invalidità dei soggetti che, alla stessa data, abbiano superato il 65° anno di età;
- certificato dell'ASL attestante l'invalidità pari al 100% con necessità di assistenza continua;
- certificato dell'ASL attestante, ai sensi della Legge n. 104/92, la condizione di portatore di handicap in situazione di gravità tale da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione;
- certificato, rilasciato dal competente ufficio comunale, attestante la condizione di alloggio impropriamente adibito ad abitazione;
- certificato, rilasciato dal competente ufficio comunale, comprovante l'esistenza di barriere architettoniche tali da determinare grave disagio abitativo e contestuale certificato dell'ASL attestante la qualità di portatore di handicap grave, non deambulante, relativamente a persona facente parte del nucleo familiare.

Documentazione - Allegati

RICHIESTA CERTIFICAZIONE IGIENICOSANITARIA.pdf (file .pdf - dimensione 59,6 KB)
ERP2016_Bando.pdf (file .pdf - dimensione 375,4 KB)
ERP2016_AllegatoC_Modulo-richiesta-sopralluogo.pdf (file .pdf - dimensione 263,2 KB)
ERP2016_AllegatoD_Attestato-per-precarietà-abitativa.pdf (file .pdf - dimensione 185,9 KB)
ERP2016_AllegatoB_Modulo-di-domanda-Bando-ERP (1).doc (file .doc - dimensione 123 KB)


Modalità Avvio

- DI PERSONA
- Per POSTA

Scadenza

31 OTTOBRE 2016

Atto Conclusivo

GRADUATORIA


Contribuzione Utente

Contribuzione Utente - Allegati

Contribuzione

1 MARCA DA BOLLO DA EURO 16
Euro 24,20 per diritti USL in caso di attestazione dell'antigienicità parziale o totale

Contribuzione - Allegati




Normative

L.R.T. n. 96 del 20 dicembre 1996
L.R.T. n. 31 del 41 marzzo 2015
Atto di indirizzo adottato dall'assemblea del L.O.D.E. aretino in data 13/01/2016
Determinazione Dirigenziale n. 725 del 26/08/2016

Note

GIORNI TERMINE CHIUSURA PRATICA : 60 GIORNI per presentazione domande
Per lavoratori emigrati all'estero residenti nell'area Europea 120 giorni
Per lavoratori emigrati all'estero residenti nell'area Extra Europea 150 giorni

TERMINE PER RICORSI:
- 30 G DALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA PROVVISORIA


torna all'elenco dei procedimenti

Cerca nel sito

Anno precedente Mese precedente Luglio 2019 Mese successivo Anno successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 1  2  3  4  5  6  7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Data ultimo aggiornamento: 25/01/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0